Blog Nitro

Il nuovo SaaS: il software come strategia

strategia-1000 X666 .jpg
Karolina Grabowska STAFF

Il CIO di oggi deve ancora puntare a ridurre al minimo i rischi, il ruolo deve muoversi in modo più deciso e strategico, sforzandosi di raggiungere obiettivi aziendali interconnessi e adottare nuove tecnologie in modo intelligente.

Il SaaS è noto da tempo come l'acronimo di "Software as a Service", un modello di licenza e fornitura di software che si riferisce a un software ospitato a livello centrale e concesso in licenza su abbonamento. Ma vorrei suggerire un altro nome, più moderno, per lo stesso acronimo: "Software come strategia".

Una filosofia più che un metodo di consegna, questo concetto è diventato sempre più popolare tra i CIO e i dirigenti IT che mirano a rendere i fornitori di software parte integrante delle loro strategie aziendali più ampie.

Secondo il nuovo rapporto CIO Agenda di Gartner, "i top performer sono molto più concentrati sul supporto delle iniziative aziendali, rispetto alla semplice ottimizzazione dei costi IT. Danno priorità al valore aziendale, contribuendo al tempo stesso alle attività di riduzione dei costi aziendali - in altre parole, si comportano come dirigenti aziendali di alto livello".

In quest'epoca di rapida trasformazione digitale , il ruolo del CIO nelle grandi aziende si sta evolvendo a un ritmo altrettanto rapido. Un numero crescente di aziende si aspetta che questo ufficio e questo team forniscano una tecnologia che non solo svolga il lavoro previsto, ma che supporti anche altri reparti e contribuisca agli obiettivi aziendali più ampi.

Il CIO di IDG riporta: "Quest'anno un numero maggiore di CIO si classifica come trasformista o strategico: Il 50 percento degli intervistati ha dichiarato di considerarsi trasformazionale, rispetto al 45 percento dello scorso anno, e il 31 percento ha identificato il proprio ruolo come strategico, rispetto al 27 percento dello scorso anno".

I dirigenti IT del passato erano famosi per la loro avversione al rischio. Sebbene il CIO di oggi debba ancora puntare a minimizzare i rischi, il ruolo deve muoversi in modo più deciso e strategico, cercando di raggiungere obiettivi aziendali interconnessi e di adottare nuove tecnologie in modo intelligente.

Un modo per limitare tale rischio è quello di considerare un pilota o "POC" del software. I CIO moderni apprezzano molto questi progetti pilota gratuiti gestiti dal fornitore come un modo per garantire la convalida dell'IT, testare l'accettazione da parte degli utenti e raccogliere dati analitici/BI per sostenere o scoraggiare la transizione a un nuovo software. Tali dati non devono solo supportare l'usabilità del software, ma anche dimostrare come può aiutare a soddisfare gli obiettivi interfunzionali e a lungo termine. Per esempio, il software accelera un processo riducendo i costi? Consente ai dipendenti di svolgere il proprio lavoro in modo più rapido e semplice, migliorando al contempo la sicurezza? Migliora la produttività in tutto l'ufficio, e quindi aumenta i profitti dell'azienda?

Qui a Nitro, ho queste conversazioni strategiche ogni giorno con i CIO e i dirigenti IT di alcune delle più grandi aziende del pianeta. Produttività, sostenibilità, sicurezza e riduzione dei costi sono tutti temi al centro dell'attenzione dei leader IT senior di tutto il Paese. Sono sul suo?

Per saperne di più su come l'approccio "Software as a Strategy" di Nitro guida il successo aziendale, , guardi come stiamo aiutando JLL a realizzare la sua iniziativa di trasformazione digitale a livello di organizzazione.