Blog Nitro

Il settore dei servizi professionali è pronto per il lavoro a distanza permanente?

uomo al telefono

Se le aziende di servizi professionali vogliono garantire una transizione graduale al lavoro a distanza permanente, devono adottare più soluzioni digitali. 

Lavorare da remoto durante una pandemia globale è stato un cambiamento importante per molti dipendenti e le aziende stanno facendo il possibile per adattarsi. Tuttavia, molti lavoratori non hanno ancora gli strumenti giusti per consentire completamente il lavoro da casa. Abbiamo deciso di approfondire le tendenze evidenziate nella parte 2 del rapporto Il futuro del lavoro e di esplorare come i lavoratori di settori specifici stanno gestendo questa nuova normalità.

In questo post, ci concentreremo sul settore dei servizi professionali .

Il lavoro a distanza sarà la norma per i servizi professionali

Anche dopo la fine della pandemia, la maggior parte dei dipendenti dei servizi professionali rimarrà a distanza. Deloitte prevede che il 67 % della forza lavoro dei servizi professionali passerà a modalità di lavoro a distanza entro i prossimi due anni, secondo un recente rapporto .

Passare completamente da remoto non solo ha un impatto sugli spazi di lavoro fisici, ma anche sul modo in cui vengono svolte le attività. Per un settore che ha fatto molto affidamento sulla collaborazione faccia a faccia e sulle interazioni con i clienti, questo rappresenterà un cambiamento significativo. Se le aziende di servizi professionali vogliono garantire una transizione senza intoppi, devono iniziare ad adottare più strumenti e soluzioni digitali.

Scarica subito il rapporto sulla parte 2 del futuro del lavoro

I processi cartacei devono andare

I risultati del rapporto The Future of Work mostrano che il 56 % dei dipendenti remoti sta ancora stampando e il 50 % ancora esegue la scansione, nonostante oltre il 60 % non abbia stampanti o scanner a casa.

Questo tipo di inefficienza è estremamente problematico per i dipendenti dei servizi professionali che lavorano quotidianamente con un numero significativo di documenti. Il 20% gestisce più di 10 documenti al giorno e il 13 % gestisce più di 20 al giorno!

Le aziende di servizi professionali non possono permettersi di sprecare tempo e denaro per la stampa, l'invio di fax e la scansione, soprattutto quando lavorano da casa. Conclusione: i processi e i flussi di lavoro basati su carta devono diventare un ricordo del passato.

Ora è il momento migliore per digitalizzare

L'eliminazione della carta aiuterà le aziende a fare un salto di qualità: aumentare la produttività, migliorare la soddisfazione dei dipendenti e aumentare la redditività. Aziende come JLL , Baker Tilly, Xerox, ABM, CBRE e PPD sono già all'avanguardia, utilizzando strumenti di produttività dei documenti per ottimizzare i flussi di lavoro e aumentare l'efficienza .

Poiché il lavoro a distanza diventa la norma per le società di servizi professionali, i team virtuali ad alte prestazioni richiederanno il 100 % di flussi di lavoro digitali . Sebbene il passaggio al digitale possa sembrare un processo scoraggiante, a lungo termine avrà un impatto duraturo sulle aziende.

Futuro del lavoro

Il Rapporto sulla produttività di Nitro 2022

Scopri come la pandemia ha trasformato la produttività, i flussi di lavoro e le iniziative digitali, nonché le tendenze e le tecnologie che plasmano il lavoro in 2022 e oltre.